Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Rome Today.it


In Rome Today.it



Booking.com

Mostra Şerban Savu al Museo Pietro Canonica di Roma

Al Museo Pietro Canonica di Roma la mostra dell'artista Şerban Savu: le opere e le informazioni, il periodo e gli orari d'apertura, i contatti e il costo dei biglietti.

Mostre a Roma per settore artistico: Pittura, Scultura, Arte Moderna, Arte Contemporanea, Fotografia, Archeologia.
Mostra Serban Savu Roma
Şerban Savu - Museo Pietro Canonica, viale Pietro Canonica (Piazza di Siena, 2) - Roma

(Foto: Picnic, 20x30 cm, olio su tela, 2006)

Mostra in corso dal 4 maggio al 1 luglio 2018

Il Museo Pietro Canonica, con la mostra di Şerban Savu, prosegue il ciclo espositivo dal titolo Fortezzuola; il progetto ideato e curato da Pier Paolo Pancotto che è volto a far riflettere sul rapporto tra protagonisti dell’arte contemporanea internazionale e l’Italia.
Şerban Savu porta in mostra una serie di olii su tela e lavori su carta incentrati sui diversi aspetti del vivere quotidiano.

Ancora oggi molti artisti stranieri si confrontano con il contesto storico e culturale italiano, rinnovando un’antica tradizione e reinterpretandone canoni e modalità esecutive. Ciascun autore è chiamato a realizzare un intervento originale concepito espressamente per le sale del museo, in stretta relazione alle loro caratteristiche storiche e strutturali. In sintonia con le linee guida generali di Fortezzuola.

Comunicato stampa

Serban Savu, dopo aver soggiornato a più riprese a Roma, ha concepito un progetto ispirato al contesto storico e culturale del Museo Canonica che si sviluppa attraverso il sistema espressivo più ricorrente nel suo percorso creativo, la pittura, integrato da alcune prove nel campo della grafica, del mosaico e del video.

A far loro da comune denominatore una riflessione sull’idea di figurazione e il significato che tale sistema espressivo, attorno a cui Pietro Canonica ha incentrato per intero la propria produzione, possiede oggi. A tale scopo l’artista propone una serie di olii su tela e lavori su carta, inediti in Italia, datati tra la metà del primo decennio del nuovo Millennio ed il 2018, incentrati sulla realtà, colta nei suoi diversi aspetti del vivere quotidiano: il lavoro, il tempo libero, lo svago, i sentimenti, la natura. Si tratta di dipinti che testimoniano la personale ricerca di Savu sul rapporto tra la contemporaneità e la storia che egli compie attraverso l’adozione di una sintassi capace di evocare, in soluzione del tutto personale e in sintonia con la sensibilità odierna, l’impianto linguistico del cosiddetto realismo sociale.

Come afferma l’artista, sarà una panoramica dei temi che lo hanno sempre interessato, in particolare negli ultimi anni: l'uomo nuovo visto oggi, in seguito a un esperimento ideologico fallito, il lavoro e il tempo libero, il legame con la storia dell'arte e, più recentemente, i miti al loro punto incipiente. Tale riflessione si estende anche ai mosaici ed al video (tutti del 2009) capaci di esplicitare in forma bidimensionale o narrativa le sue prove pittoriche dando così voce, contemporaneamente, alle varie anime che alimentano la sua esperienza creativa. Come Martin Soto Climent, Alfredo Aceto / Claire Tabouret, Tillman Kaiser, Claire Fontaine, Ciprian Muresan, Nick Devereux, Benjamin Hirte / Chadwick Rantanen, Denis Savary anche ?erban Savu dà luogo a un percorso visivo site specific sviluppato mantenendo un atteggiamento quasi “performativo” (operando di giorno in giorno all’interno del museo, abbandonandosi alle suggestioni del luogo) il cui esito finale sarà noto solo al termine della sua realizzazione, “alla vigilia della inaugurazione della mostra.

Cenni biografici su Şerban Savu

Şerban Savu (Sighi?oara, 1978; vive e lavora a Cluj). Esposizioni personali (selezione): Nicodim Gallery, Los Angeles (2016; 2012; 2010); Plan B, Berlin (2015; 2012; 2009); Dawid Radziszewski Gallery, Warsaw (2015); Monica de Cardenas Gallery, Milano (2014); David Nolan Gallery, New York (2011; 2009); Pitzhanger Manor House & Gallery, London (2011); Galerie Hussenot, Paris (2010); Plan B, Cluj (2007). Esposizioni collettive (selezione): Landscapes After Ruskin: Redefining the Sublime, Hall Art Foundation, New York (2016); Tracing Shadows, Samsung Museum of Art, Seoul (2015); Apperance and Essence, Art Encounters Biennial, Timisoara (2015); Pocket Revolutions, Korea Foundation, Seoul (2015); A few grams of red, yellow, blue, Centre for Contemporary Art Ujazdowski Castle, Warsaw (2014); Defaced, Boulder Museum of Contemporary Art, Boulder (2014); Through the Collector´s Eye, The Office, Cluj (2014); Scènes Roumaines, Espace Culturel Louis Vuitton, Paris (2013); Nightfall: New Tendencies in Figurative Painting, Rudolfinum, Prague (2013); Hotspot Cluj, ARKEN Museum of Modern Art (2013); Nightfall. New Tendencies in Figurative Painting, MODEM Centre for Modern and Contemporary Art,Debrecen (2012); After the Fall, Hudson Valley Center for Contemporary Art, Peekskill (2010); Mircea Pinte Collection, The Art Museum Cluj (2010); , Invisible Body, Conspicuous Mind, The Luckman Fine Arts Complex, Los Angeles (2009); Size Matters: XS – Recent Small-Scale Painting, Knoxville Museum of Art, Knoxville (2008)

Orari: da ottobre a maggio da martedì a domenica dalle 10.00 alle 16.00 (ingresso fino alle 15.30). Da giugno a settembre da martedì a domenica dalle 13.00 alle 19.00 (ingresso fino alle 18.30). Chiuso il lunedì.
Biglietti: ingresso libero.
Informazioni e prenotazioni: 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00).
Sito web: Museo Canonica

In Rome Today è aggiornato ogni giorno

© In Rome Today
Tutti i diritti riservati