In Rome Today.it


In Rome Today.it





Mostra Ovidio. Amori, miti e altre storie alle Scuderie del Quirinale di Roma

Alle Scuderie del Quirinale di Roma la mostra Ovidio. Amori, miti e altre storie: le opere e le informazioni, il periodo e gli orari d'apertura, i contatti e il costo dei biglietti.

Mostre a Roma per settore artistico: Pittura, Scultura, Arte Moderna, Arte Contemporanea, Fotografia, Archeologia.


Mostra Ovidio. Amori, miti e altre storie Roma
Ovidio. Amori, miti e altre storie - Scuderie del Qirinale, via XXIV Maggio, 16 - Roma

(Foto: Orfeo ed Euridice. Eugene Delacroix, 1862)

Mostra in corso dal 17 ottobre 2018 al 20 gennaio 2019

Alle Scuderie del Quirinale, in occasione dei 2000 anni dalla sua scomparsa, una grande mostra sul poeta Publio Ovidio Nasone ricostruisce la sua vicenda letteraria attraverso 200 opere tra affreschi e sculture antiche, preziosissimi manoscritti medievali e dipinti di età moderna.

La mostra ricostruisce così attraverso le opere ovidiane anche i tratti caratteristici della società imperiale augustea, in un'epoca contraddistinta da grandi mutamenti politici e letterari dovuti alla stretta sul comando decisa da Augusto dopo le prime congiure contro di lui. In un clima di sospetto anche la letteratura si fece meno libera, Mecenate fu allontanato dal circolo imperiale e alla fine anche Ovidio su esiliato a Tomi sul Mar Nero (8 d.C.) a causa dell'ormai celebre e ancora enigmatico carmen et error.

L'itinerario della mostra cercherà quindi di raccontare i versi del grande poeta attraverso la costruzione di un percorso costellato da opere che affronteranno i temi più ricorrenti della sua poesia: l'amore, il mito e il difficle rapporto col potere da parte dell'artista e della letteratura.

La mostra è curata da Francesca Ghedini.

Cenni biografici su Publio Ovidio Nasone

Nato a Sulmona il 20 marzo del 43 aC. da una famiglia appartenente alla classe equestre, a 12 anni va a Roma con il fratello Lucio per completare gli studi frequentando lezioni di grammatica e retorica nelle migliori scuole della capitale. Avviato dal padre alla carriera oratorio Ovidio opera una svolta verso la poesia che determinerÓ l'intera sua esistenza. Completa il cursus dei suoi studi ad Atene, dopodichŔ visita l'Asia Minore, l'Egitto e si ferma in Sicilia per un anno al suo ritorno in Italia.

Di nuovo a Roma aderisce al "Circolo di Messalla", di cui facevano parte Tibullo, Ligdamo e Sulpicia, ma pi¨ tardi entra nel pi¨ influente Circolo di Mecenate, dove incontra Orazio, Properzio e fa in tempo a incontrare Virgilio.

Nell'8 d.C. è esiliato nella lontana Tomis (Costanza), un piccolo centro costiero sul mar Nero, nell'attuale Romania. Suo peccato sembra che fosse una relazione clandestina con Giulia Maggiore, sorella di Augusto e moglie di Tiberio, la Corinna degli Amores; ma sul suo esilio esistono anche altre ipotesi che chiamano in causa Giulia Minore e la sua partecipazione in congiure politiche contro il regime augusteo.
ChiederÓ con forza ad Augusto prima e a Tiberio poi di tornare a Roma, senza mai ricevere risposta. Muore a Tomis il 17 o 18 d.C.

Le sue opere hanno influenzato i alcuni tra i maggiori poeti apparsi nei due millenni successivi tra cui Dante Alighieri, Francesco Petrarca, Giovanni Boccaccio, Ludovico Ariosto, William Shakespeare, Giambattista Marino e Gabriele D'Annunzio.



Orari: da domenica a giovedì dalle 10.00 alle 20.00; venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30. L'ingresso è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura.
Biglietti: intero € 15, ridotto € 13 (under 26), cortesia € 2 (bambini e ragazzi dai 6 a under 18). Gratuito fino ai 6 anni. Biglietto studenti università italiane € 4 (venerdì e sabato dalle 19.00 alla chiusura della biglietteria).
Informazioni: +39.06.39967500 prenotazioni, visite guidate per singoli e gruppi +39.06.81100256.
Sito web: Scuderie del Quirinale

In Rome Today è aggiornato ogni giorno

© In Rome Today
Tutti i diritti riservati