In Rome Today.it


In Rome Today.it





Castel Sant'Angelo o Mausoleo Adriano a Roma

Le informazioni storiche e architettoniche e le foto di Castel Sant'Angelo o Mausoleo Adriano di Roma.
Castel Sant'Angelo o Mausoleo Adriano di Roma Castel Sant'Angelo o Mausoleo Adriano -  Lungotevere Castello, 50 - Roma

Castel Sant'Angelo, conosciuto anche come Mausoleo Adriano, è una splendida costruzione risalente al periodo romano imperiale di II secolo d.C. che si trova di fronte al fiume Tevere non distante dal Vaticano e dalla Basilica di San Pietro.

Castel Sant'Angelo è il secondo monumento per numero di visitatori della città di Roma, subito dopo il Colosseo, e il quinto di tutta Italia.

La storia

L'imperatore Adriano (117-138), morto a 62 anni tra indicibili sofferenze, volle essere commemorato qui, sulla riva del Tevere, fuori dal perimetro delle mura.

L'edificio originale fu costruito nel 139 d.C. e portò con sè nei secoli il nome di Mausoleo Adriano fino alla terribile peste che colpì Roma nel 585. In quei giorni Gregorio Il Grande, dopo essere diventato Papa, ordinò ai Romani di mettersi in processione verso San Pietro; ma quando il corteo di supplici disperati passò di fronte al Mausoleo Adriano, Gregorio, che la stava capitanando nella prima fila, vide un angelo sulla cima del mausoleo nell'atto di riporre la sua spada nel fodero. Questa visione fu subito interpretata come un segno divino annunciante l'imminente fine della peste come infatti accadde poco dopo. Da quel momento l'edificio cambiò nome in Castel Sant'Angelo e una statua rappresentante l'angelo benefattore è visibile sulla sua sommità ancora oggi.

Nei secoli tuttavia la costruzione cambiò destinazione d'uso molte volte diventando una torre d'osservazione del percorso delle mura Aureliane fin dal 403 d. C. per volere dell'imperatore Onorio, una prigione e anche la residenza del Papa in caso di pericolo come accadde nel 1527 durante il Sacco di Roma. Perciò secoli prima fu fatto costruire un corridoio segreto fuga che permettesse la fuga del Papa verso San Pietro in caso di attacco nemico (1277).

Oggigiorno Castel Sant'Angelo è un interessante museo di Roma, aperto ogni giorno tranne i lunedì, che illustra al suo interno la storia stessa del monumento.
Vi si possono inoltre ammirare molte stanze affrescate nel Rinascimento da artisti come Domenico Zaga e Perin del Vaga (menzione particolare merita la Sala Paolina).
La stanza sepolcrale dell'Imperatore Adriano fu invece trasformata in una stanza del tesoro da Papa Sisto V il quale fece portare qui il tesoro vaticano riponendolo in un grande baule visibile ancora oggi.

La terrazza di Castel Sant'Angelo offre infine al visitatore la visione dell'angelo e uno splendido tramonto sulla Basilica di San Pietro.

Come arrivare a Castel Sant'Angelo

- in metro: linea A fermata Lepanto o fermata Ottaviano-San Pietro.
- in autobus: linee 62, 23, 271, 982, 280 (fermata Piazza Pia); linea 40 (fermata Piazza Pia); linea 34 (fermata Via di Porta Castello); linee 49, 87, 926, 990 (fermata Piazza Cavour o fermata via Crescenzio); linee 64, 46 (fermata Santo Spirito).

Orari: tutti i giorni dalle 9 alle 19.30. La biglietteria chiude un'ora prima. Chiuso di lunedì, il 1° gennaio e il 25 dicembre.
Biglietti: intero € 10.50; ridotto € 5 per cittadini dell'Unione Europea tra i 18 e i 25 anni e insegnanti di ruolo nelle scuole statali; gratuito per cittadini dell'Unione Europea minori di 18 anni, scolaresche e insegnanti accompagnatori, studenti e docenti di Architettura, Lettere (indirizzo archeologico o storico-artistico), Conservazione dei Beni Culturali e Scienze della Formazione, Accademie di Belle Arti, dipendenti del Ministero Per i Beni e le Attività Culturali, Membri ICOM, guide ed interpreti turistici in servizio, giornalisti con tesserino dell'ordine, gruppi scolastici con accompagnatore, previa prenotazione, portatori di handicap con accompagnatore.
Gratuito per tutti la prima domenica di ogni mese.
Telefono: +39.06.6819111
Prenotazioni: +39.06.32810
Sito web: Castel Sant'Angelo

In Rome Today è aggiornato ogni giorno

© In Rome Today
Tutti i diritti riservati